Storia della scuola pubblica a Castello d’Argile, da Napoleone ad oggi

14 - Avviso concorso per 2 maestri Argile 1878Castello d’Argile, dall’analfabetismo alla scuola per tutti, un percorso lungo 150 anni.
Credo non si possa capire il  valore e l’importanza del lungo e difficile percorso della istituzione  e della diffusione delle scuole pubbliche in Italia se non si conosce la situazione di partenza delle nostre popolazioni rurali, alla fine del secolo 1700. Situazione di  analfabetismo generalizzato che si protraeva da sempre, tra la gran massa di contadini, braccianti e artigiani precari. Nelle due piccole comunità di Argile e Venezzano,  per secoli soggette  alla giurisdizione dello Stato Pontificio e del Senato di Bologna, gli unici che sapevano leggere e scrivere, e spesso in un italiano abbastanza approssimativo, erano il parroco,  il medico e il farmacista (quando c’erano…); solo qualche fattore, o agente di campagna benestante, o bottegaio, o piccolo possidente potevano permettersi di pagare un maestro privato (in genere il parroco) o mandare i figli a imparare a leggere e scrivere presso le scuole private  di Cento e Pieve di Cento, gestite dagli ordini religiosi di Scolopi e Gesuiti.

… Si dovrà aspettare l‘arrivo delle truppe di Napoleone, le conseguenti riorganizzazioni territoriali dei Cantoni e delle nuove “municipalità” , con Sindaco e Consiglio comunale locale, per vedere, nel 1805, l’istituzione delle prime scuole pubbliche sia in Argile che a Venezzano e località vicine, sia pur con un solo maestro e poche decine di scolari, in locali di ripiego….

…. Con  la Restaurazione dello Stato pontificio, dopo il 1815, le comunità locali  vollero mantenere  aperte e attive le scuole pubbliche, sia pur tra enormi difficoltà e ristrettezze e con una frequenza di alunni ridottissima.

… Caduto lo Stato Pontificio e istituito il Regno d’Italia, solo nel 1861 si può vedere avviata una organizzazione dell’istruzione pubblica su tutto il territorio nazionale, estesa a tutti i comuni, con il supporto di una nuova legislazione che cominciava a rendere obbligatoria la frequenza per i bambini  dai 6 ai 9 anni. E si provvide  anche all’istituzione di scuole femminili.

… Ma ci vorranno poi ancora decenni  perchè l’obbligo scolastico fosse davvero rispettato….

** Vedi il testo integrale, con note, foto e documenti della ricerca storica nell’allegato:

Storia scuola Castello d’Argile. Dalla fine del 1700 ad oggi

Annunci