Dio non lo vuole!

Maometto in preghiera davanti alla Pietra nera, manoscritto 1595, da WikipediaI Crociati cristiani del Medioevo provocarono guerre e stragi di “infedeli”musulmani al grido di “Dio lo vuole!“, anche se il Gesù a cui dicevano di ispirarsi non aveva mai preso in mano un’arma.

Adesso i nuovi Jihadisti, crociati terroristi in versione musulmana, uccidono e fanno stragi in chiese, mercati, redazioni di giornali o  musei, di “infedeli” cristiani  o di altra setta musulmana, o comunque di chiunque  capiti a tiro sulla loro strada, al grido di “Allah akbar” (Allah è grande) dimenticando che l’Allah  nel cui nome combattono è definito “clemente e misericordioso” all’inizio di ogni sura del suo Corano.

Nel primo e nel secondo millennio dopo Cristo non si contano le guerre di religione tra popoli cristiani , riformati e controriformati o  “eretici”, e le cruente conquiste di nuove terre  compiute “in nome di Dio“, un Dio che non è mai intervenuto a fermarli, smentirli o rinnegarli, nonostante abbiano fatto tante vittime (non c’era, se c’era dormiva, o così voleva??).

I seguaci Arabi  ( e Turchi) di Maometto e Allah pure non furono da meno, dal 622 in poi, estendosi con i loro eserciti nel Medio Oriente, Nord Africa e in parte anche in Europa (Spagna, Sicilia… finchè da qui non furono fermati o cacciati da eserciti cristiani). Ma continuarono a espandersi dovunque possibile.

Ma non è ora che gli uomini pacifici, razionali e giusti, credenti e non credenti di ogni luogo,  si stanchino di essere usati, martoriati e strumentalizzati dai fanatici di ogni credo e proclamino una nuova crociata ideologica, senza croci, nè mezze lune, nè armi e spargimento di sangue, al grido di “DIO NON LO VUOLE!” (meglio sarebbe appellarsi alla ragione, ma avrebbe meno seguito…)

Come? Non lo so, ma credo che non bastino più le  marce  pacifiste  di Assisi o le prediche bonarie di Papa Francesco o gli incontri interreligiosi  dove ogni tanto si incontrano capi delle diverse religioni, ognuno con il suo copricapo distintivo d’ordinanza, per simulare un  benevolo “dialogo ” tra sordi, ad uso stampa (e foto) propagandistica, quando poi ognuno di loro torna a casa a predicare quel che ha sempre predicato, ritenendosi infallibile portavoce del suo Dio e della sua verità unica e  indiscutibile.

……

Continua a leggere sul sito  di cassandralg.blogspot.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...